.




Miki Biasion





Massimo "Miki" Biasion (Bassano del Grappa, 9 gennaio 1958) è un ex pilota di rally italiano, due volte Campione del mondo rally.




Carriera



Ora ritiratosi dall'attività agonistica, Biasion esordì nel Mondiale rally nel 1980 alla guida di una Lancia. Nel 1983 vinse a bordo di una Lancia Rally 037 sia il titolo di campione nazionale italiano sia il campionato europeo di rally. Nel Mondiale, vinse la sua prima corsa nel 1986, al volante della Delta S4, nel Rally d'Argentina e nello stesso anno arrivò quinto nella classifica iridata. L'anno seguente si aggiudicò tre corse (Principato di Monaco, Argentina ed Italia) e con 94 punti fu vicecampione del mondo, preceduto per soli sei punti dal finlandese Juha Kankkunen. Nel 1988, a bordo della Lancia Delta Integrale si aggiudicò cinque rally e vinse il mondiale; nel 1989, sempre con cinque vittorie, bissò il trionfo con autorevolezza: fu il secondo rallysta a vincere due mondiali consecutivi dopo Kankkunen ed il terzo a vincerne due dopo lo stesso Kankkunen ed il tedesco Walter Röhrl. Nel 1987 corse anche con l'Alfa Romeo 75 Evoluzione nel campionato turismo e in coppia con Patrese dominò nel 1988 il Giro d'Italia automobilistico sempre con l'Alfa 75 Imsa (335 cv). Nel 1990 vinse due gare, il Rally del Portogallo e il Rally di Argentina, sempre con la Delta, ma il mondiale andò nelle mani di Carlos Sainz. Nel 1991 passò alla Ford Sierra Cosworth: tuttavia nel nuovo team si ambientò male, e Biasion non esitò ad usare espressioni colorite per esprimere il suo disagio. Una delle poche soddisfazioni che ottenne con la Ford fu la vittoria nel Rally di Grecia del 1993 al volante della nuova Ford Escort Cosworth. Biasion si ritirò dal Mondiale rally al termine della stagione 1995. In totale partecipò a 78 gare in cui ottenne: 17 vittorie, 40 podi, 768 punti iridati e due titoli mondiali. Tuttavia Biasion non si allontanò mai dal mondo della velocità e vinse la Coppa del Mondo Tout Terrain nel 1998 e nel 1999 pilotando un Iveco. Nel 2007 ha partecipato alla Lisbona-Dakar alla guida di una Fiat Panda Cross, ritirandosi. Alla Dakar ha partecipato anche all'edizione 2008 e 2009




Palmarès



1979 Campione italiano Gruppo 1 - Opel Kadett GTE 1980 Campione italiano Gruppo 2 - Opel Ascona SR 1982 Campione italiano Gruppo 4 - Opel Ascona 400 1983 Campione italiano Gruppo B - Lancia Rally 037 Campione europeo Gruppo B - Lancia Rally 037 1986 Argentina - Lancia Delta S4 (Tiziano Siviero) 1987 Montecarlo - Lancia Delta 4WD (Tiziano Siviero) Argentina - Lancia Delta 4WD (Tizizno Siviero) Sanremo - Lancia Delta 4WD (Tiziano Siviero) 1988 Portogallo - Lancia Delta Integrale (Carlo Cassina) Safari Kenya - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Acropoli - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Olympus - Lancia Delta Integrale (Tizizno Siviero) Sanremo - Lancia Delta Integrale (Tizizno Siviero) Campionato del mondo di Rally Giro d'Italia Rally - Alfa Romeo 75 Turbo Evoluzione (conRiccardo Patrese) 1989 Montecarlo - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Portogallo - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Safari Kenya - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Acropoli - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Sanremo - Lancia Delta Integrale (Tiziano Siviero) Campionato del mondo di Rally 1990 Portogallo - Lancia Delta Integrale 16V (Tiziano Siviero) Argentina - Lancia Delta Integrale 16V (Tiziano Siviero) 1993 Acropoli - Ford Escort Cosworth (Tiziano Siviero) 1998 Campione del Mondo Raid Tout Terrain CTG - Iveco Eurocargo 1999 Campione del Mondo Raid Tout Terrain CTG - Iveco Eurocargo